Logo OpenAgri

Il progetto

Nel triennio 2016 / 2019 il Comune di Milano con 15 partner del mondo universitario, associativo e imprenditoriale, con il progetto OpenAgri partecipa a UIA – Urban Innovative Actions, iniziativa dell’Unione Europea che promuove azioni innovative nelle città.

Grazie alle risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, l’obiettivo è coinvolgere per la prima volta direttamente le aree urbane in un laboratorio di sperimentazione a larga scala, per individuare soluzioni inedite e visionarie.

A Milano il focus del progetto è la creazione di nuove occasioni lavorative e di sviluppo nell’area sud, dove rurale e urbano si incontrano.

Proprio all’interno di questo spazio verrà realizzato un centro per l’innovazione dedicato all’agricoltura periurbana.

Il progetto ha lavorato anche per la valorizzazione di 30 ettari di terreno agricolo

La cascina

Grazie al finanziamento europeo di UIA una porzione della Cascina Nosedo sarà recuperata e attrezzata al fine di dare avvio ad un hub dell’agricoltura periurbana con particolare attenzione all’economia circolare e al ciclo dell’acqua.

La cascina ospiterà spazi e attrezzature di lavoro per nuovi imprenditori della filiera agro-food: uffici e postazioni co-working, laboratori di trasformazione, un’OffiCucina per food innovator, attrezzature per l’analisi dei prodotti, biciclette cargo elettriche per le consegne.

I terreni

Il Comune di Milano ha messo a disposizione 33 ettari di terreno agricolo pubblico nell’area di Vaiano Valle, nei pressi di Cascina Nosedo, attraverso un avviso pubblico per l’avvio di un Laboratorio di Sperimentazione per idee innovativa nella filiera agro-food locale. 18 progetti vincitori hanno seguito un percorso di accompagnamento ed incubazione dell’idea progettuale e hanno sperimentato in campo attraverso l’uso gratuito dei terreni.

Tale percorso ha avviato la costruzione di un ecosistema dell’innovazione, creando sinergie tra progetti e gettando le basi per un futuro parco peri-urbano della produzione agro-ecologica, progettato dal Masterplan OpenAgri

Chi partecipa

OpenAgri ha come capofila il Comune di Milano in partenariato con 15 soggetti del mondo universitario, associativo ed imprenditoriale: una Camera di Commercio, tre soggetti privati, tre società senza scopo di lucro, otto soggetti tra università, formazione e ricerca applicata.

OpenAgri è supportato dalla rete locale Social Lab, favorendo l’integrazione tra città e campagna e coinvolgendo la comunità locale sui temi dell’ambiente e del consumo sostenibile.

I risultati

OpenAgri opera per promuovere l’innovazione aperta su diverse dimensioni di innovazione:

  • sul lato imprenditoriale promuove progetti di PMI e startup per la sperimentazione di progetti innovativi in ambito agroalimentare;
  • sul lato sociale, individua l’agricoltura come strumento per l’inclusione lavorativa di gruppi fragili;
  • sul lato della sostenibilità agroalimentare sta testando progetti pilota orientati nuovi modelli di business sostenibile;
  • sul lato territoriale valorizza spazi agricoli peri-urbani attraverso progetti di innovazione agro-ecosistemica con effetti sul paesaggio.